Chi Siamo | I Nostri Corsi | Calendario Attività | Tai Chi | Karate | Qi Gong | Gallery | Shiatsu | Links

 

QI GONG

 

 

 

Il Qi Gong (pronuncia Ci Gong), antichissima pratica salutare cinese, mira attraverso il movimento e le posizioni del corpo, il respiro, la concentrazione del pensiero ad ottenere uno stato di benessere fisico e mentale. Stimolando l’energia vitale (Qi) interna si ottiene il potenziamento del sistema immunitario, regolando le funzioni vitali e migliorando le capacità mentali. Nel corso dei secoli si sono sviluppate molte scuole di Qi Gong in Cina.

Quella confuciana che spinge al perfezionamento del carattere e del comportamento grazie allo sviluppo della Virtù. Quella taoista, che tende al sincronismo tra microcosmo (Uomo) e macrocosmo (Natura) perché regolati dalle stesse leggi, quelle del Tao.

Quella buddista, che attraverso l’allontanamento dell’illusione della personalità individuale ricerca l’illuminazione.

All’interno di queste scuole di pensiero, sono venute a crearsi altre differenze che specializzarono la pratica in funzione dell’ambiente nel quale si sviluppava.
Ad esempio si possono distinguere diversi settori del Qi Gong:

Dao Yin

utilizza prevalentemente il movimento del corpo per condurre l’energia.

Tu Na

pone l’accento sulle tecniche respiratorie e i suoni.

Nei Dan
mette in risalto le capacità mentali per sviluppare l’alchimia interna.

Chan Ding
ricerca il vuoto mentale attraverso la pratica statica della meditazione Chan.

 

Infine possiamo dividere ulteriormente il Qi Gong in tre correnti principali:

Il Qi Gong medico

 il più antico, che si è sviluppato per curare e, soprattutto, prevenire le malattie.

Il Qi Gong religioso

 praticato nei monasteri, che concentra la pratica per ottenere un’evoluzione spirituale.

Il Qi Gong marziale

che si è diffuso nelle scuole e nei monasteri dove era praticato Kung Fu, e che ricercava il potenziamento del corpo e del respiro.

 

All’interno del monastero Shaolin, nella regione dell’Honnan, insieme alle Arti marziali i monaci praticavano le varie scuole di Qi Gong per potenziare il corpo, elevarsi spiritualmente e per essere in grado di curare.

Le tecniche praticate nel monastero erano:

 

Yi Jin Xi Sui Jing (cantonese = Yi Gan Gin)

Classico dei tendini e dei midolli.

Pa Tuan Chin (canton. = Pa Tin Kam)

Otto pezzi di tesoro.

Wu Qinxi (canton. = Mm Kam Mei)

Il gioco dei cinque animali.

Shi Pa Lohan Qi Gong (canton. = Sap Pa Lohan Qi Gong)

Il Qi Gong dei 18 Buddha.

 

"Non bisogna aspettare di ammalarsi per occuparsi della propria salute, ma bisogna curarsi per non ammalarsi".

La salute è uno stato di benessere e non solo l'assenza di malattia; deve essere percepita come un livello da raggiungere e mantenere attraverso una vita sana e regolare.

Una volta ottenuto uno stile di vita che mantiene e preserva lo stato di salute, bisogna andare oltre, fino ad ottenere uno stato di benessere mentale e fisico.

In questo modo saremo soddisfatti di noi stessi diventando utili agli altri, e sarà sempre più difficile ammalarsi.È un impegno nei confronti della propria persona che richiede attenzione costante verso l'alimentazione, l'attività fisica, l'attività mentale e psichica.

Questo impegno deve iniziare da bambini, (grazie all'aiuto dei genitori e della Scuola), continuare da adulti (grazie alle Istituzioni sanitarie e sociali) e soprattutto da anziani, al fine di evitare o diminuire il sopraggiungere del disturbo o della malattia.Un facile esempio: molti disturbi della colonna vertebrale si manifestano da adulti o da anziani, ma basterebbe una azione preventiva, già in giovane età, attraverso una adeguata e corretta attività fisica, che continui regolarmente fino alla terza età, per fare in modo di diminuire drasticamente il sopravvenire di disturbi (lombalgie, sciatalgie, ecc.) e patologie anche invalidanti (scoliosi, ernie discali, ecc.). Il nostro corpo, il nostro respiro e la nostra mente vanno educati e mantenuti sani per questo sono utili le ginnastiche psicocorporee cinesi. Al più piccolo segnale di disturbo funzionale bisogna intervenire, limitando l'uso dei farmaci, e ricorrendo, finché è possibile, a terapie naturali. Questo è un appello alle Istituzioni che si interessano direttamente o indirettamente alla salute dell'individuo e quindi della Società: diamoci da fare affinché la salute (corpo e mente) non siano relegate all'ultimo posto nelle priorità della nostra Società, e soprattutto diffondiamo l'idea che

"la salute va conquistata e mantenuta
giorno dopo giorno
per migliorare la qualità della vita"

 

 
 

 
 

ASD Shuri-Te - Centro Studio Arti Orientali - Via Oratorio n° 12 - 37049 - Villa Bartolomea (VR)